Come fare il decluttering del proprio guardaroba

Il decluttering del guardaroba è l’arte di liberare il tuo armadio da vestiti obsoleti, inutili e mai usati.
Ovvero il fare spazio con l’obiettivo di avere un guardaroba di capi selezionati e scelti e che rispecchiano profondamente il nostro gusto e la nostra persona.

Un guardaroba costituito da pochi pezzi selezionati e accuratamente scelti ci permette con molta creatività di comporre numerosi outfit per tutta la settimana e tutte le occasioni. Outfit dall’effetto Wow.

Un guardaroba minimale rispecchia perfettamente il mood o stile minimalista. Stile grazie al quale facciamo entrare nella nostra vita solo ed esclusivamente cose e anche relazioni che ci rispecchiano profondamente. Andando all’essenziale di ogni cosa.
Ogni nostra scelta minimale viene fatta con profonda intenzione.

Scarica subito la guida LE 50 COSE DA FARE PER AVERE UNA VITA MINIMALE andando semplicemente qui!

Alzi la mano chi ha conservato quel paio di jeans di qualche anno fa per secoli con l’insana speranza di poterci rientrare magnificamente dentro un giorno! Jeans che ovviamente ammuffisce nell’armadio.
Oppure chi ha una serie di golfini e camicette mai indossate ed acquistate sotto il folle impulso di un momento.
O anche chi ha collezionato una serie di vestitini colorati secondo le ultime tendenze del momento, ma ahimé non donano affatto!

Abbiamo guardaroba che urlano di roba che esce fuori dalle ante e dai cassetti, eppure abbiamo sempre la consueta sensazione di non avere nulla da mettersi.

Se il tuo armadio soffoca e straripa e non riesci a chiudere le ante o anche soltanto il suo disordine ti mette di malumore è arrivato il momento di fare DECLUTTERING! Il decluttering del tuo guardaroba.

Da cosa cominciare per fare il decluttering del guardaroba?

Prima di passare alla vera e propria operazione di decluttering occorre fare un’attenta analisi dello stile che si vuole adottare: elegante, informale, casual o romantico o rock e così via.

Una volta scelto lo stile e l’immagine che si vuole dare agli altri – i vestiti sono il nostro biglietto da visita, checché se ne dica – è bene pensare alla palette di colori da fare propria.

L’avere capito la personalità che vogliamo esprimere e la nostra palette di colori – la palette ideale va scelta grazie all’aiuto dell’armocromia – ci consente poi di selezionare e declutterare il nostro guardaroba.

Superati i preliminari si passa alla vera e propria operazione di decluttering.

La prima operazione è SVUOTARE.

Svuota tutto l’armadio e i suoi cassetti e metti tutto il suo contenuto sul letto o addirittura – prendendo delle precauzioni – sul pavimento.

Dividi tutto per categorie. Inizia da maglie, camicette, vestiti, capispalla e per finire passa alla biancheria.

Poi prendi ogni pezzo uno ad uno e chiediti:

  • Mi emoziona?
  • Qual È L’ultima volta che l’ho indossato?
  • Mi rappresenta ancora?
  • La versione migliore di me lo indosserebbe?
  • Può essere indossato ancora o è liso o non più riparabile?
  • È ancora della mia taglia?
  • Se improvvisamente prendesse fuoco ne sentirei la mancanza?

Se a tutte queste domande rispondi no: ELIMINALO.
Puoi donarlo, venderlo o lo puoi cestinare. A seconda dei casi.

Altrimenti se rispondi NI mettilo in una scatola “Stand By” lontano dal tuo armadio. Se per un periodo di max 3 mesi o tutt’al più 6 mesi per alcuni capi stagionali non senti la voglia di indossarlo ELIMINA il capo successivamente.

Se rispondi si: CONSERVALO. E con ordine. Ogni cosa al suo posto e il simile con il simile.

Sii implacabile con la biancheria intima.
Spesso conserviamo mutandine e reggiseni che hanno fatto la guerra del 1915/1918 e sono terribilmente lisi.
Tu meriti di meglio.

La regola è avere meno e di qualità.

In questo modo puoi creare la base per un GUARDAROBA CAPSULE. Costituito da pochi capi essenziali da fare ruotare tra di loro.

Da cosa è costituito un guardaroba capsule?

Non dovrebbero mancare dal tuo guardaroba pochi capi essenziali e di buona qualità.

– 1 blazer
– 1 paio di jeans
– 1 pantalone sigaretta
– 1 gonna
– 1 little black dress
– 1 abito da giorno
– 1 abito da pomeriggio
– 2 camicie o bluse
– 2 maglioni
– 4 magliette o sotto giacca
– 1 borsa neutra
– 1 pochette
– 1 decolté
– 1 scarpa bassa o sneaker
– 1 cappotto
– 1 giacca impermeabile o trench

Dovranno essere coordinati ed intercambiabili in modo da creare diversi outfit stilosi.

Il mio personale segreto? Ho capi adatti a tutte le stagioni.

Non dovremmo avere più di una 40/60 capi in tutto per tutte le stagioni. Esclusa la biancheria intima.

Occorre stare attente a non ritornare alla situazione di partenza. Una regola di base è quella che se facciamo entrare un capo ne deve uscire necessariamente fuori uno.

In questo modo faremo acquisti mirati e consapevoli dicendo finalmente no allo shopping compulsivo.

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi canali e seguimi su Instagram e YouTube. Ogni mio articolo esce solitamente ogni due venerdì!

Comments are closed.